Chi Siamo

Siamo Alberto e Daniela e rappresentiamo il cuore e l’anima di Casa Agnese. Il nostro B&B è una vera e propria casa e le nostre tre deliziose camere rappresentano la nostra filosofia di accoglienza ed ospitalità. Siamo nel centro storico di Alba: uscendo da Casa Agnese, vi troverete immersi nella vita cittadina e nei luoghi più rappresentativi della città delle Cento Torri.

Insomma, un piacevole soggiorno tra l’unicità di Casa Agnese e l’atmosfera albese.

Casa Agnese è ubicata in una posizione privilegiata e tranquilla del centro storico cittadino, a pochi passi da Via Vittorio Emanuele.

A piedi ed in un attimo, avrete la possibilità di scoprire l’atmosfera vivace e signorile della "città delle Cento Torri", con i suoi monumenti medioevali pregevolmente conservati.

Le vie sono il fulcro dello shopping cittadino e invitano alla scoperta delle boutique, dei negozi di prodotti tipici, delle librerie e dei ristoranti.

“Casa è quel luogo che i nostri piedi possono lasciare,ma non i nostri cuori”
- Oliver Wendell Holmes

Le tre camere

L’arredamento è contemporaneo ed elegante, gli interni raffinati ed i dettagli curati. Le camere sono spaziose, confortevoli e dai colori caldi ed accoglienti.

Ognuna è stata pensata per offrirvi il massimo confort.

PHOTO GALLERY SCOPRI IL NOSTRO APPARTAMENTO

Servizi

Tutte le nostre camere sono dotate di:

  • bagno interno privato
  • tv schermo piatto, satellitare e digitale terrestre
  • free Wi-Fi
  • Aria condizionata
  • cassaforte
  • frigobar
  • bollitore
  • asciugacapelli
  • set di cortesia
  • servizio lavanderia

La struttura è dotata di:

  • sala colazioni
  • sala comune e libreria
  • internet point
  • free Wi-Fi
  • quotidiani e riviste
  • noleggio biciclette
  • parcheggio interno
  • navetta aeroportuale a pagamento
  • prenotazione ristoranti
  • organizzazione degustazioni presso le cantine
  • prenotazione taxi

Recensioni



Territorio

Cattedrale di San Lorenzo

Via Vittorio Emanuele, da sempre via principale di Alba, chiamata dagli albesi anche Via Maestra .Inizia da Piazza Risorgimento e attraversa tutto il centro storico. È il luogo preferito per le passeggiate degli albesi e non solo, ed anche l'espressione di stili architettonici diversi, dal medioevale al liberty. Al N°11 si trova Casa Fontana, caratterizzata da un fregio rinascimentale in formelle in cotto che si articola tra il primo ed il secondo piano della facciata: si possono osservare suonatori, dame e cavalieri che danzano tra ghirlande di fiori. Notevoli sono poi il Palazzo Serralunga e il Palazzo dei Conti Belli, al n°18.

Cattedrale di San Lorenzo, in Piazza Risorgimento: di impianto romanico, venne edificata alla fine del '400 sui resti di un preesistente edificio della prima metà del XII secolo. Nel 1486 venne avviata la seconda ricostruzione voluta dal vescovo Andrea Novelli. L'intervento più importante risale però al 1652, quando la cattedrale venne restaurata per rimediare ai danni provocati nel 1626 da alcuni terremoti. Al periodo compreso tra il 1868 e il 1872 risalgono gli ultimi interventi tra i quali la ricostruzione delle coperture e delle volte delle navate, il rifacimento dell'abside, il riassetto della facciata, l'apertura delle finestre laterali e la sostituzione della pavimentazione.

Chiesa di San Domenico, i cui restauri sono stati ripresi verso la fine degli anni settanta grazie all'interessamento della "Famija Albèisa" che l'ha riportata agli antichi splendori. La chiesa, ora sconsacrata, è spesso sede di mostre e concerti. Adiacente alla chiesa di San Domenico si trova la Chiesa di Santa Caterina, la cui edificazione in stile barocco risale al XVIII secolo.

Chiesa di S. Giovanni, in piazza Elvio Pertinace: probabilmente risalente al XVI secolo, fu restaurata nel 1894. All'interno sono conservate notevoli opere d'arte, tra le quali la Madonna delle Grazie di Barnaba da Modena, datata 1377, l'Adorazione del Bambino opera di Macrino d'Alba del 1508, e la Madonna del Carmine, opera di Guglielmo Caccia, detto il Moncalvo (1568-1625). Sulla stessa piazza troviamo due interessanti case torri del XV secolo.

Le Torri: dominano il centro storico e furono costruite nel XIV° e nel XV° secolo dalle famiglie nobili della città. Si dice che un tempo Alba ne ospitasse ben cento. Ora ne sono rimaste una ventina, alcune delle quali abbassate a livello dei tetti o incorporate in palazzi. Da Piazza Duomo ne sono visibili tre, le più alte e le meglio conservate: le Torri Sineo, Paruzza e Astesiano.

Museo Civico, Archeologico e di Scienze Naturali Federico Eusebio: fondato nel 1897, ospita tre sezioni permanenti di archeologia preistorica, archeologia romana e di scienze naturali (comprendente paleontologia e geologia, zoologia, botanica), cui si vanno ad aggiungere  il percorso archeologico cittadino, con 28 tappe di superficie e sotterranee, ed i percorsi naturalistici attrezzati lungo le rive del fiume Tanaro e le colline di Langhe e Roero, nonché gli allestimenti temporanei.

Gastronomia e Vini

 

Ad Alba la tavola è ricca e possiede infinite risorse. Tra queste il Tartufo, bianco, che in questa zona gode di lunga tradizione.

Tra le ricette tipiche, bastano pochi nomi: vitello tonnato, insalata di carne cruda, fonduta, tajarin al sugo di carne, agnolotti al plin, brasato al Barolo, bagna caôda, bonet al cioccolato, panna cotta.

L'unicità di queste ricette si completa grazie ai vini eccelsi che nascono da queste colline ricoperte da viti.

Il Nebbiolo d’Alba regala il Barbaresco, il Barolo ed il Roero; il Dolcetto quattro vini: quello di Alba, di Diano, di Dogliani e delle Langhe monregalesi; la Barbera d'Alba, l'Arneis, il Roero Arneis, il Moscato, il Moscato d'Asti e l'Asti Spumante.
Tutti vini esportati nel mondo intero.

Come arrivare

  • A21 Torino - Piacenza uscita Asti Est
    A6 Torino - Savona uscita Marene - Cherasco
  • Stazione ferroviaria di Alba
    Piazza Trento Trieste, 1
  • gli aeroporti più vicini sono quelli
    di Torino Caselle e Milano Malpensa

Contatti

Nome:

Email:

Messaggio: